I migliori brand...
Approfondimenti

Che cosa è il baking?

Che cosa è il baking?

Vi diamo un indizio.. ha poco a che fare con la cottura di una torta. Il nome di questa tecnica di trucco indica il procedimento di stratificazione di vari prodotti, dal fondotinta al correttore e soprattutto alla cipria, che prevede l’alternanza e il fissaggio di ognuno di volta in volta.

Questa tecnica sfrutta il calore della pelle insieme alle capacità di fissaggio della cipria. Infatti, a tecnica del baking prevede sì la stratificazione dei prodotti e un forte fissaggio con la cipria, ma soprattutto prevede che quest’ultima venga stesa in maniera più abbondante in zone precise del viso e lasciata lì a fissare per bene correttore o illuminante come se stesse appunto ‘cuocendo’ la zona.

Cosa vi serve per realizzare il baking?

Come funziona il baking?

  1. In primo luogo utilizzare una buona crema idratante. In tal modo, eventuali zone secche vengono rapidamente idratate.
  2. Un primer è essenziale per creare la base perfetta.
  3. Indossare il vostro fondotinta e, realizzare il makeup negli occhi se si desidera.
  4. Stendere il correttore dove si vuole coprire il rossore o creare dei punti luce.
  5. Utilizzare una spugnetta leggermente umida per stendere la cipria
  6. Applicare la cipria in grandi quantità con una spugnetta umida (di quelle angolate ma volendo anche con la beauty blender) in modo da ottenere un effetto più strong e coprente.
  7. Si preleva dalla sua confezione in maniera piuttosto abbondante e si cospargono pian piano le zone interessate fino a coprirle tutte ( occhiaie, il naso, sotto gli zigomi, la fronte, il mento)
  8. Attendere 5-10 minuti così da “cuocere” la polvere.
  9. Rimuovere l’ eccesso di cipria con un pennello morbido con movimenti molto delicati, come se stessimo letteralmente ‘spolverando’ il nostro viso.
  10. Utilizzare uno spray di fissaggio per ridurre un possibile aspetto gessoso.

Quando utilizzare il baking?

Questa tecnica nasce per la realizzazione di trucci cinematografici, teatrali ed è usata proprio perchè permette al makeup di durare più a lungo ed avere un effetto più strong sotto le lucide del palco o delle telecamere. Il consiglio è quindi quello di utilizzare questa tecnica per occasioni speciali e non per il makeup da ufficio/università di tutti i giorni, in quanto apparirebbe troppo accentuato. Inoltre, per evitare che questa tecnica renda la pella troppo secca e “finta”, occorre  applicare abbondante correttore e illuminante in crema. Solo in questo modo, con tanto prodotto sotto, la pelle non tenderà a seccarsi troppo perché avrà una base molto cremosa che farà da barriera alla cipria.



Costanza

Costanza

Scrittore ed esperto

Da sempre innamorata del mondo della moda e della bellezza, le mie mattine iniziano in compagnia dei miei magazine preferiti, in particolare Vogue e Vanity Fair. Nel tempo libero, adoro trascorrere intere giornate ascoltando musica e prendedomi cura della mia persona, facendo attenzione nella scelta di prodotti innovativi e di alta qualità. Amo inoltre sperimentare nuovi tipi di cucina e provare i ristoranti in voga al momento.